Arezzo: Gita in pullman da Roma - Domenica 24 Novembre (h 7.30 - h 19.30 ca.) per scoprire i capolavori di Piero della Francesca e Giorgio Vasari


Arezzo
terra di Piero della Francesca e Giorgio Vasari

Escursione giornaliera da Roma in pullman gran turismo con visita guidata curata da ​una guida turistica locale,​ laureata in storia dell'arte​.

Appuntamento imperdibile per gli amanti dell’arte e della cultura, o per chi vuole semplicemente lasciarsi alle spalle per un giorno il caos e i ritmi frenetici della vita quotidiana, regalandosi una gita “senza stress” ​nel cuore della campagna Toscana per scoprire Arezzo, gioiello dell'arte rinascimentale.

Quando: Domenica 24 novembre 2019 (orario dalle 7.30 alle 19.30 ca.)

****ULTIMI POSTI DISPONIBILI *****

PROGRAMMA:
-Ore 7.30 accoglienza in Piazzale Ostiense, 2 (presso la fontana dell'Acea – posta di fronte all’uscita della Metro B Piramide)
-Ore 8.00 Partenza per Arezzo
-Durante il viaggio verrà effettuata una breve sosta per l'utilizzo dei bagni.
-Ore 11.00 ca. arrivo ad Arezzo, passeggiata guidata alla scoperta della città, prezioso gioiello dell’arte rinascimentale italiana, arricchito dai lasciti artistici e architettonici di Piero della Francesca (gli affreschi della basilica di S Francesco e nel Duomo) e Giorgio Vasari di cui ammireremo la casa museo e piazza Grande, capolavoro d'urbanistica e opera assoluta del suo genio. 
**Avremo inoltre modo di godere dei mercatini di Natale​.​
-Ore 13.00 ca. pausa pranzo (pranzo libero).
La visita ​della città sarà interrotta per consentire al gruppo di pranzare, scegliendo di effettuare un pranzo al sacco o di provare alcune delle specialità della tradizione culinaria locale (vedi sotto per maggiori info su cosa mangiare ad Arezzo).
-Pomeriggio: nel pomeriggio riprenderemo l'esplorazione della città, dedicando un’attenzione particolare ai cicli pittorici donati ad Arezzo da Piero della Francesca .
****L'aver suddiviso la visita della città fra mattina e pomeriggio ci darà modo di immergerci pian piano in un luogo senza tempo con ritmi rilassati, ben diversi da quelli soliti del turismo mordi e fuggi, godendo anche di scorci panoramici sulla campagna circostante.
-Ore 17.00 ca. partenza per Roma.
-Il rientro a Roma è previsto per le ore 19.30 ca. "traffico permettendo".

Quota di partecipazione
:
€35 da saldare al momento della prenotazione
SCONTI
€30 euro under 30 anni e over 65 anni, disabili e un loro accompagnatore.
€20 bambini fino a 10 anni.
**Nota Bene: Per accedere alle attrazioni turistiche della città occorrerà acquistare un biglietto giornaliero che costa €12 a persona.

La quota include:
-iscrizione all’ associazione
-trasporto in pullman gran turismo,
-pedaggi autostradali,
-tassa per i pullman che transitano da e per Roma, entrata in vigore il 1 gennaio 2019,
-tassa d'ingresso e parcheggio per i pullman che transitano e sostano ad Arezzo.
-assicurazione a bordo del pullman.
-assistenza di un accompagnatore per l'intera giornata.
-visita guidata in compagnia di una storica dell'arte e guida turistica locale.
-noleggio di un auricolare, che faciliterà l'ascolto della nostra guida in maniera rilassata.

La quota non include:
-Il pranzo sarà a spese dei partecipanti, suggeriamo di portare pranzo al sacco, in alternativa sarà possibile mangiare in uno dei tanti punti di ristoro presenti in città.
-Biglietto giornaliero per poter accedere alle maggiori attrazioni storico-culturali ed artistiche della città.
- - Mance per la guida, autista, e accompagnatore. Le mance verranno richieste al termine della gita e sono facoltative, anche se molto apprezzate dal personale, e un modo carino per ringraziare chi ha contribuito a rendere piacevole la nostra gita!
***suggeriamo di offrire "almeno" 3 euro a persona x le mance, queste verranno divise in 3 parti uguali da distribuire tra la guida, l'autista e gli accompagnatori.

Responsabilità:
L'assicurazione coprirà i soci solo a bordo del pullman. Durante lo svolgimento della gita l’associazione offre solo il servizio di guida e accompagnamento, i partecipanti avranno quindi assoluta responsabilità per la propria sicurezza e quella dei propri figli.

Informazioni e Prenotazioni:
contattare Doranei 3911360566, verblu@hotmail.com,
INDICANDO
nome e cognome di chi effettua la prenotazione, numero dei partecipanti (specificando l'età di bambini, ragazzi), numero di cellulare e indirizzo mail.

Per ulteriori informazioni e leggere la presentazione della gita, consultate il nostro sito: www.romaelazioperte.blogspot.com


DISCLAIMER:
Le foto pubblicate dalla nostra associazione sono state per la maggior parte tratte da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione - indirizzo e-mail: romaelazioxte@gmail.com in modo da ottenere immediata rimozione di dette immagini.


DESCRIZIONE
I lasciti artistici e architettonici di Piero della Francesca e Giorgio Vasari arricchiscono il fascino di Arezzo, città rinascimentale fra le più belle d'Italia. Tutto rimanda a loro: gli affreschi della Basilica di San Francesco, il Duomo di San Donato, la Casa Museo di Vasari e piazza Grande opera assoluta del genio di Vasari.

Basilica di San Francesco
La piccola chiesa in pietre e mattoni è famosa perché ospita “La Leggenda della Vera Croce” di Piero Della Francesca, giustamente ritenuto uno dei capolavori assoluti dell’arte italiana. Il ciclo di affreschi è ispirato alla Legenda Aurea scritta dal vescovo ligure Jacopone Da Varagine e molto in voga nel Medioevo. 

La “Leggenda” racconta la storia del pezzo di legno con cui fu costruita la Croce di Gesù: cresciuto dal ramo che Dio mise nella bocca di Adamo morto, l’albero doveva essere usato per costruire il Tempio di Re Salomone ma si “ribellò” accorciandosi e allungandosi all’occorrenza. Buttato in un fiume venne usato come passerella fino a quando la Regina di Saba ne profetizzò l’uso. Salomone lo fece allora seppellire fino a quando gli israeliti non lo ritrovarono per farne la Croce di Gesù. 
All’interno della Basilica di San Francesco è da ammirare anche un affresco di Luca Signorelli e il grande Crocifisso centrale del Maestro di San Francesco.
Piazza Grande o Piazza Vasari
è tra le più belle ed armoniose d'Italia. Costruita su di una ripida salita, presenta un'insolita forma a trapezio su cui affacciano chiese, edifici storici, loggiati e antiche botteghe.
Sulla sinistra la Pieve di Santa Maria e il Palazzo della Fraternita del Laici con l’orologio astronomico ancora funzionante. Su questo lato c’è anche la splendida fontana pubblica. Nel lato alto della Piazza si erge la sagoma del Palazzo delle Logge costruito su progetto del Vasari. A destra, il Palazzo Lappoli con il ballatoio in legno e il Palazzo Casatorre dei Cofani con la caratteristica torre. Curiosità: questa è la piazza de “La vita è bella” di Benigni, quando lo si vede più volte scendere in bici. Piazza Grande è sede della mensile Fiera dell’Antiquariato e della Giostra del Saracino.

La Pieve di Santa Maria ad Arezzo
Affacciata su Piazza Grande, l’abside ad arcate cieche e logge sovrapposte della Pieve di Santa Maria contribuisce alla scenografia d’insieme della piazza. La facciata principale della chiesa è nascosta in Via Seteria, a sinistra della piazza. Ha cinque arcate cieche nel basamento e tre ordini di loggiati che si reggono su 68 colonne. Il poderoso campanile sulla destra è detto delle “100 buche” per la particolare lavorazione delle bifore abbinate su cinque piani. L’interno è a tre navate con soffitto a capriate. L’opera più importante della Pieve è il Polittico di Pietro Lorenzetti che raffigura una Madonna col Bambino, l’Annunciazione, Assunta e 12 santi.


Duomo di San Donato 
Costruita sul luogo della antica Acropoli cittadina, venne edificata a partire dal 1278, anche se la facciata è stata rifatta all’inizio del 1900. Al suo interno spiccano per bellezza le vetrate colorate di Guillame de Marcillat e la Maddalena di Piero della Francesca dipinta nel 1465. Il pannello in marmo con il “Battesimo di Cristo” che decora il Fonte Battesimale è attribuito a Donatello.

Basilica romanico-gotico di San Domenico
Il grande Crocifisso di Cimabue, recentemente restaurato, è la grande attrazione della Basilica di San Domenico, alto più di 3 metri, è la prima opera attribuita a Cimabue e venne dipinta tra il 1268 e il 1271 circa. 

Casa Museo di Giorgio Vasari
Arezzo ha giustamente reso omaggio a uno dei suoi figli più illustri: Giorgio Vasari, pittore, architetto e storico dell’arte italiano.
Vasari acquistò questo palazzetto nel 1511 ma non ci visse per molto tempo: subito dopo il matrimonio con la quattordicenne Niccolosa Bacci, si trasferì a Roma e poi a Firenze. Nonostante questo, si occupò direttamente della decorazione della casa collezionando quadri, sculture e altre opere andate in gran parte disperse.

Dal 1911 la casa del Vasari è di proprietà dello Stato che lo ha destinato a Museo ed Archivio Vasariano che contiene scritti e corrispondenze che l’artista tenne con altre personalità del suo tempo tra le quali Michelangelo, Cosimo I de Medici e Pio V. La proprietà dell’archivio è contesa tra lo Stato e gli attuali proprietari dell’edificio, che hanno cercato di vendere l’intero archivio ad un acquirente russo. In più c’è un bellissimo giardino pensile che l’artista curava personalmente.


Il Museo Archeologico 
ha sede nell’ex Convento di San Bernardo (XIV sec.), sorto sui resti dell’anfiteatro romano (inizi II sec. d.C.). 
Il Museo​ ​vanta una straordinaria collezione di vasellame in terra sigillata “aretina” (originale tecnica di impermeabilizzazione della ceramica) frutto dei rinvenimenti degli scavi otto-novecenteschi e conserva lo splendido cratere a volute a figure rosse attribuito al ceramografo attico Euphronios decorato con scene di Amazzonomachia.​ ​Tra i reperti più significativi, inoltre, si distinguono i preziosi gioielli della Necropoli di Poggio del Sole, un’imponente lastra decorativa policroma con scene di combattimento dal frontone di un tempio scoperto in città, una serie di teste-ritratto rinvenute in Via della Società Operaia ad Arezzo nonchè i reperti del Santuario di Castelsecco (San Cornelio - Arezzo) ed un esemplare monetale di notevoli dimensioni di cui sono noti solo due esemplari al mondo.
Cosa mangiare ad Arezzo
La natura ha donato ad Arezzo le colline, le vigne, gli orti, gli animali selvatici e quelli della fattoria. Inoltre, il mare è lontano, gli inverni lunghi e le estati fresche, per questo aspettatevi una cucina sostanziosa fatta di paste, carne, formaggi, verdure e vino buono.
Come antipasto provate i crostini con i fegatini e gli affettati del Casentino; tra primi piatti non mancano mai dai menù l’acquacotta (pane uova, formaggio, funghi) le pappardelle con la lepre o al sugo di ocio (oca o pollo), gli gnocchi con ricotta e spinaci, i bringoli o i pici con vari condimenti. Tra i secondi troneggia la carne di Chianina, i “Grifi” il muso del vitello condito con spezie e pomodoro, una bella scelta di formaggi tra cui l’abbucciato fiorentino. Il dolce tipico di Arezzo è il Gattò aretino, tronchetto di Pan di Spagna bagnato con cioccolato e alchermes.
















Arezzo, terra di Piero della Francesca e Giorgio Vasari
Escursione giornaliera da Roma in pullman gran turismo con visita guidata curata da una guida turistica locale, laureata in storia dell'arte.
Quando:  Domenica 24 novembre 2019 (orario dalle 7.30 alle 19.30 ca.)
DA PRENOTARE IN ANTICIPO
Per poter garantire l’esecuzione dell’evento, dobbiamo raggiungere il numero indispensabile a far partire la gita entro il 20 novembre 2019.
Quota di partecipazione:

€35 da saldare al momento della prenotazione
SCONTI
€30 euro under 30 anni e over 65 anni, disabili e un loro accompagnatore.
€20 bambini fino a 10 anni.
**Nota Bene:  Per accedere alle attrazioni turistiche della città occorrerà acquistare un biglietto giornaliero che costa €12 a persona.
PRENOTAZIONI via sms, o whatsapp a Doranei 3911360566, o una mail a verblu@hotmail.com
INDICANDO nome e cognome di chi effettua la prenotazione, numero dei partecipanti (specificando l'età di bambini e ragazzi, over 65 e under 30), numero di cellulare e un indirizzo mail.
Per maggiori info https://urly.it/334kc



Cliccare sui LINK per tornare alla:


Nessun commento:

Posta un commento

Non è permesso fare pubblicità sul nostro sito
Non è permesso cercare e offrire prestiti
Non è permesso lasciare commenti offensivi

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.