Tramonti Romani - visite guidate di Roma al Crepuscolo

Roma e Lazio x te ha creato una serie di passeggiate culturali da proporre al tramonto dedicate a tutti coloro che vogliono terminare una lunga giornata lavorativa dedicandosi all'arte alla cultura e alle tradizioni eno-gastronomiche. Al termine della visita sarà possibile continuare la serata fermandosi a mangiare e/o bere scegliendo fra i numerosi locali incontrati lungo il nostro percorso.


Tutti i nostri tour possono essere prenotati privatamente: Rome4u Roma e Lazio x te  può aiutarvi a organizzare Escursioni, Gite e Visite Personalizzate anche in lingua straniera. Offrendo consulenza mirata alle vostre esigenze.


I vantaggi di una visita guidata personalizzata sono notevoli: la guida sarà a vostra intera disposizione, potrete scegliere i siti da visitare prima di prenotare la visita, potrete decidere di apportare alcune modifiche all'itinerario in fase d'esecuzione.
Per consultare le nostre tariffe CLICCATE QUI



Il colle dell’Aventino nei colori del tramonto, fra storia, arte e natura
Uno dei luoghi più affascinanti della città dove regnano pace e silenzio tra vestigia antiche e verdi giardini che sovrastano il fiume. Suggestionati dalla sua serena bellezza, grandi poeti come D’Annunzio,  e Carducci ne hanno cantato lo splendore nei loro versi. Presidio della plebe romana sotto la Repubblica, l’Aventino si è trasformato in quartiere residenziale fin dai tempi dell’Impero. Qui si conservano le chiese dei primi tempi del cristianesimo: S Sabina intatta dal V secolo, e St' Alessio. 
Ma l'Aventino è anche il colle del Roseto Comunale, affacciato sul Circo Massimo e gli imponenti resti del Palatino e del Giardino degli Aranci, dalla cui terrazza si può godere uno dei più bei tramonti sulla città Eterna. La nostra escursione si concluderà sbirciando dal buco della serratura del grande portone del Priorato dei Cavalieri di Malta, ricordando che quest'anno Via del Circo Massimo compie 80 anni. 
Durata: circa 2 ore
Appuntamento: Piazzale Ugo la Malfa, sotto il monumento a Giuseppe Mazzini



Tramonti Romani
*passeggiata storico artistica del colle del Pincio dalla casa dei Mostri a Trinità dei Monti all’affaccio su Piazza del Popolo passando per Villa Medici e la Casina Valadier
I colori del tramonto dipingono d’oro e d’argento i tetti rossi delle case del Pincio che dominano dall’alto la città di Roma. In quest’area a nord del Campo Marzio Locullo, Cesare, Sallustio e Messalina avevano i loro horti, resi celebri dalle loro scorribande. Abbandonato nei secoli bui del Medioevo, il Pincio tornò a nuova vita negli anni del rinascimento quando i Medici e poi i Borghese scelsero di edificare le loro ville dell’ozio fra le vigne di questa collina. 

Ci soffermeremo ad ammirare Palazzo Zuccari, meglio conosciuto come “la casa dei Mostri”, il convento e la chiesa francese della Trinità dei Monti affacciate sulla scalinata più famosa del Mondo che scende verso la Barcaccia aprendosi come una farfalla su Piazza di Spagna, polo d’attrazione dell’intera città, ospitò filosofi e artisti di ogni tempo e generazione, tanto da essere scelta come dimora da Keats, De Chirico, Guttuso e il sarto Valentino. Seguendo i rintocchi del campanile borro miniano di St Andrea delle Fratte raggiungeremo Villa Medici e i giardini di Cesare che dominano dall’alto l’invenzione neoclassica del Valadier: Piazza del Popolo, mai così suggestiva come nelle ore del tramonto.
Appuntamento: presso l’obelisco di Piazza della Trinità dei Monti

Durata: 2 ore circa
Informazioni: 3383435907, 3428847988, 3315632913, 3494687967 (la segreteria è aperta dalle 10.00 alle 19.00).
Per prenotare la visita scrivere a romaelazioxte@gmail.com





Roma e le Streghe
*Passeggiata evocativa nel suggestivo palcoscenico del Colle del Celio, fra rituali magici e cerimoniali segreti 
Descrizione:
Da sempre l’uomo è affascinato dalla ricerca del sapere e dal potere dell’ignoto. 
Attraverso un suggestivo percorso guidato nella magica atmosfera del colle del Celio, tenteremo di far riaffiorare energie mistiche e divinatorie da tempi e luoghi lontani. 
Le streghe, fate dell’occulto, tutrici dei misteri del cosmo, ci accompagneranno in questa esplorazione al confine fra realtà e immaginazione, scienza, mito e magia.
Accoglienza: Via della Navicella (davanti all'ingresso di Villa Celimontana).
Durata: 2 ore circa
Informazioni: 3383435907, 3428847988, 3315632913, 3494687967 (la segreteria è aperta dalle 10.00 alle 19.00).
Per prenotare la visita scrivere a romaelazioxte@gmail.com




Passeggiando con gli Imperatori 
*passeggiata archeologica dal Campidoglio al Colosseo attraversando i Fori Imperiali
Questa passeggiata ci condurrà nel cuore della vita politica, 
religiosa e commerciale dell’antica Roma. Il nostro percorso inizierà dalla terrazza belvedere del Campidoglio, da dove, con un colpo d’occhio avremo una visione completa sui Fori, la valle del Colosseo e le maestose dimore imperiali del Palatino. Scenderemo quindi lungo i Fori Imperiali per ammirare templi, basiliche, colonne e archi trionfali, testimonianze tangibili del potere e della propaganda imperiale. Evocheremo gesta eroiche e celebri leggende legate alla tradizione di Roma e dei suoi imperatori fra i quali ricordiamo Ottaviano, Tito, Nerva, Traiano, Costantino e Massenzio. Concluderemo questa suggestiva passeggiata a cospetto dell’Anfiteatro Flavio, monumento simbolo della Valle del Colosseo.
Appuntamento: P.za del Campidoglio davanti alla fontana della Minerva e alla scalea del Palazzo Senatorio
Durata: 2 ore circa
Informazioni: 3383435907, 3428847988, 3315632913, 3494687967 (la segreteria è aperta dalle 10.00 alle 19.00).
Per prenotare la visita scrivere a romaelazioxte@gmail.com



Trastevere e la magia dei suoi vicoli al tramonto
Sulla riva destra del Tevere si sviluppò, sin dall'Antichità, un quartiere dall’animo popolare e multiculturale, che legò il suo destino alle attività dei porti fluviali. Teatro a cielo aperto, ispirazione della poesia del Belli e di Trilussa, due fra i più amati poeti del vernacolo romanesco, oggi Trastevere si è trasformato nel quartiere principe della movida romana grazie alla ricchezza di ristoranti tipici, botteghe, negozietti e locali notturni. Passeggiando assieme, conosceremo storia e leggende legate a questo rione che ha mantenuto il suo carattere originale nell'intrecciarsi dei suoi stretti vicoli, delle sue piazze e slarghi su cui si affacciano costruzioni medioevali e rinascimentali e le tipiche taverne in cui il popolo da sempre si riunisce per bere, mangiare, e socializzare. Partendo da P.za Trilussa attraverseremo le tipiche stradine del rione, per raggiungere la scintillante piazza di S. Maria in Trastevere con la chiesa medievale dedicata alla Vergine.
Itinerario: Da P.za Trilussa a P.za S Maria in Trastevere, attraversando i tipici vicoli del rione.
Appuntamento: Piazza Trilussa

Durata: 2 ore circa
Informazioni: 3383435907, 3428847988, 3315632913, 3494687967 (la segreteria è aperta dalle 10.00 alle 19.00).
Per prenotare la visita scrivere a romaelazioxte@gmail.com



Via Appia: la “Regina Viarum” e le sepolture romane
La Via Appia, costruita nel IV a.C., era chiamata la Regina Viarum, perché era la strada più importante di Roma antica. Collegava l’Urbe con la Grecia e l’Oriente attraverso il porto di Brindisi. Costruita secondo concetti moderni, perchè permetteva il passaggio di due carri affiancati e ai lati era dotata di marciapiedi, presenta lungo il suo percorso un gran numero di testimonianze e monumenti che raccontano la storia di Roma del periodo repubblicano e imperiale come il palazzo imperiale di Massenzio, il mausoleo di Cecilia Metella, ma anche catacombe dei primi secoli del cristianesimo. Fin dal 450 aC si fece divieto di seppellire i defunti all’interno delle città per motivi d’igiene, divenne uso comune fra la nobiltà romana di seppellire i propri cari lungo le vie consolari o sulle loro traverse, così che i sepolcri potessero essere ammirati dai viandanti diretti o provenienti da Roma a testimonianza del prestigio e della ricchezza del proprietario. Questa tradizione continuò con le sepolture dei martiri e santi cristiani. La fede cristiana fece si che nei pressi di tali tombe sorgessero delle vere e proprie necropoli così che i fedeli potessero essere sepolti vicino al martire. Questa visita ci darà quindi modo di comprendere a pieno le differenti tipologie sepolcrali utilizzate nell’antica Roma.
Appuntamento: Presso il Mausoleo di Cecilia Metella.
Come arrivare in bus: 660 da Colli Albani; 218 da S Giovanni; 118 da Ostiense.
In macchina: Appia Pignatelli, poi via di Cecilia Metella fino incrocio con Appia Antica.
Durata: 2 ore circa
Informazioni: 3383435907, 3428847988, 3315632913, 3494687967 (la segreteria è aperta dalle 10.00 alle 19.00).
Per prenotare la visita scrivere a romaelazioxte@gmail.com





La Nascita di Roma
Una passeggiata nei luoghi che hanno segnato la nascita di Roma, resa ancora più piacevole dalla narrazione di leggende legate alla sua fondazione. La nostra esplorazione partirà dall’Isola Tiberina, dedicata a Esculapio, Dio della Medicina e alle sue figlie Igea, la salute e Meditrina, la guaritrice. Entrando nella valle del Velabrum, bonificata dai re della dinastia etrusca attraverso la costruzione della Cloaca Maxima, raggiungeremo il Foro Boario e Olitorio dove si tenevano i mercati del bestiame, della frutta e verdura e dove ammireremo ciò che rimane dei santuari dedicati Portunus e Ercole. Giunti al Circo Massimo, sede di giochi sin dagli inizi della storia della città, nonché scena del ratto delle Sabine, ammireremo le rovine illuminate dei palazzi imperiali del Palatino. Una visita altamente suggestiva… assolutamente da non perdere!
Appuntamento: Isola Tiberina, davanti la chiesa di S Bartolomeo
Durata: 2 ore circa
Informazioni: 3383435907, 3428847988, 3315632913, 3494687967 (la segreteria è aperta dalle 10.00 alle 19.00).
Per prenotare la visita scrivere a romaelazioxte@gmail.com



Rione Monti: il quartiere di Petrolini, del Marchese dl Grillo e del Mosè di Michelangelo
Divertente passeggiata sulle orme di Petrolini e del Marchese del Grillo, entrambi abitanti del rione Monti, amanti dello scherzo e della burla anche crudele. Scopriremo assieme a loro i luoghi più pittoreschi di  questo tradizionale quartiere, i cui abitanti rivendicano l'originaria "romanità", dichiarandosi diretti antagonisti dei trasteverini. Il palazzo del Marchese, con la torre merlata, si erge tuttora al termine della Salita del Grillo. Ma la sua, non è l’unica torre ad essere qui presente, la Tor Dè Conti, così come quella delle Milizie, degli Annibaldi, dei Borgia, Capocci e Cerroni dominano imponenti su gli stretti vicoli, le ripide salite, e le belle piazze su cui affacciano le rovine della malfamata Suburra romana, torri medievali, palazzi rinascimentali e chiese barocche di incomparabile fascino. 
*La visita inizierà ammirando il Mosè di Michelangelo nella chiesa di S Pietro in Vincoli. 
AppuntamentoPiazza di San Pietro in Vincoli, 4/A
Durata: 2 ore circa
Informazioni: 3383435907, 3428847988, 3315632913, 3494687967 (la segreteria è aperta dalle 10.00 alle 19.00).
Per prenotare la visita scrivere a romaelazioxte@gmail.com 






Ostia Antica 
1° percorso: da Porta Romana al Foro, attraversando le terme, il teatro, la caserma dei vigili e la zona dei commerci ed artigianato
La visita permette di osservare da vicino le vestigia di uno degli insediamenti romani meglio conservati al mondo. Entreremo in città seguendo l’antico tracciato della via Ostiense, fiancheggiando la necropoli caratterizzata da diverse tipologie di tombe. Proseguendo, la strada si trasforma nel Decumano su cui affacciano le antiche domus, le insulae condominiali, le terme ed il teatro. Ammireremo l’estensione dell’antica colonia fino a giungere nella piazza del Foro, centro della vita politica religiosa e sociale, inquadrata tra il Capitolium e le Basiliche. Passeggiando tra i vicoli si entrerà nelle horrea dove venivano depositate derrate alimentari e altri generi di consumo, nei mulini e nel thermopolium, antica “fraschetta” romana in cui era possibile bere, mangiare e trascorrere ore liete in compagnia di famiglia e amici.
Appuntamento: viale dei Romagnoli 717, presso la biglietteria degli scavi,
Durata: 2 ore circa
Informazioni: 3383435907, 3428847988, 3315632913, 3494687967 (la segreteria è aperta dalle 10.00 alle 19.00).
Per prenotare la visita scrivere a romaelazioxte@gmail.com



Ostia Antica: abitare nell’antica città portuale
2° percorso: dal Macellum a porta Marina passando x le case giardino, i condomini di lusso e la Sinagoga.
Secondo itinerario dedicato ad Ostia Antica (segue il 1° del 27 aprile che da porta Romana giungeva alla zona del Foro). Questo secondo percorso partirà dall’area del “macellum” per concludersi presso porta Marina, anticamente affacciata sul mare. Passeggiando tra gli scavi, rivivremo le storie evocate fra le pietre e le rovine di quest’antica città portuale dove assunsero particolare potere le “corporazioni” di artigiani, come quella dei “fabbri navali”, o quella dei “mensores”, proprietari di horrea in cui venivano immagazzinate le derrate di grano e frumento destinate alla capitale; grande successo ebbero anche i proprietari delle “fulloniche” dove si tingevano stoffe e conciavano i pellami. L’incremento della popolazione rese necessario espandere i confini della città che si arricchì di nuove tipologie abitative come le “case giardino” una serie di villette a schiera, edificate in una zona residenziale lontana dal traffico cittadino, meta delle famiglie privilegiate di questi nuovi ceti sociali. Diverse erano le religioni praticate dalla comunità multietnica che qui viveva e lavorava. Oltre ai templi dedicati alle divinità del Pantheon romano, sono qui presenti “Isei” egizi,  “Mitrei” di origine persiana, il grande tempio dedicato a Attis e Cibele di origine tracia e la Sinagoga più antica d’Europa. Nonostante il passare dei millenni, ad Ostia, luogo mistico e  magico, è ancora possibile comprendere usi e costumi legati alla vita quotidiana degli antichi romani.
Appuntamento: viale dei Romagnoli 717, presso la biglietteria degli scavi.
Durata: 2 ore circa
Informazioni: 3383435907, 3428847988, 3315632913, 3494687967 (la segreteria è aperta dalle 10.00 alle 19.00).
Per prenotare la visita scrivere a romaelazioxte@gmail.com



Vacanze Romane: testimonianze dalla “Dolce Vita”
Una piacevole passeggiata alla scoperta degli angoli più affascinanti e della nostra capitale, un museo all’aperto che il mondo ci invidia, da sempre luogo d’incontro per romani e turisti. Partiremo dalla suggestiva Fontana di Trevi per giungere nel parco di Villa Borghese, attraversando piazza Barberini, dominata dalla magnifica fontana del Tritone e proseguendo per via Veneto, celebre per essere stata “salotto mondano” della capitale durante gli anni del boom economico, e per questo scelta come set cinematografico della “Dolce Vita” di Fellini, continua ad ospitare eleganti alberghi, caffè e negozi di lusso, ma anche ministeri ed ambasciate.
Appuntamento: Via della Stamperia, angolo via del Tritone
Durata: 2 ore circa
Informazioni: 3383435907, 3428847988, 3315632913, 3494687967 (la segreteria è aperta dalle 10.00 alle 19.00).
Per prenotare la visita scrivere a romaelazioxte@gmail.com





Tramonto nei giardini di Villa Doria Pamphilj
Il nostro esperto di botanica e storia dell'arte Salvatore Ianni ci guiderà alla scoperta di Villa Panphili, nata nella prima metà del XVII secolo nei possedimenti terrieri della famiglia di papa Innocenzo X, ed attualmente sede di rappresentanza del Governo italiano. Autori della villa e del Casino del Bel Respiro furono gli architetti Algardi e Grimaldi, mentre autore dei magnifici giardini fu il botanico Aldini. Nel 1849 la villa fu teatro della cruente battaglia per la difesa della Repubblica Romana di cui furono protagonisti Garibaldi e sua moglie Anita, Luciano Manara, Mameli, e Ciceruacchio.
La visita è stata disegnata per far emergere il ruolo che Roma ha svolto nella continua evoluzione dell'arte e progettazione del giardino, da sempre parte vitale della cultura sociale della città. Non sarà tuttavia tralasciata la narrazione di fatti storici, personaggi e aneddoti legati alla villa come il fantasma di via "Tiradiavoli", e l'odiata Donna Olimpia Maidalchini, sopranominata dal popolo romano la "Pimpaccia".
Appuntamento: ingresso di Porta S Pancrazio, posto all’incrocio fra Via di San Pancrazio, Via Aurelia Antica e via del Vascello
Durata: 2 ore circa
Informazioni: 3383435907, 3428847988, 3315632913, 3494687967 (la segreteria è aperta dalle 10.00 alle 19.00).
Per prenotare la visita scrivere a romaelazioxte@gmail.com



Il porto di Traiano
visita guidata dell’area archeologica di Portus
*con apertura pomeridiana "STRAORDINARIA e GRATUITA" 
Il progressivo insabbiamento del Porto di Claudio spinse l'imperatore Traiano a costruire un secondo porto, che fu inaugurato nel 113 d.C. come testimoniato dalla coniazione di alcune monete in bronzo. Costruito in opus reticulatum, comunicava con il Tevere e con il Porto di Claudio mediante la Fossa Traianea (oggi Canale di Fiumicino). Il bacino era di forma esagonale, ed aveva sponde con ormeggi costruiti in pietra. Al suo interno potevano attraccare circa 200 navi. Notevoli i magazzini di cui è circondato in cui venivano poste le derrate alimentari, pronte per essere trasportate  a Roma con piccole imbarcazioni dette caudicarie.
Biglietto d’ingresso Gratuito: l'associazione Roma e Lazio x Te ha ottenuto un apertura pomeridiana "Straordinaria e Gratuita" riservata x chi parteciperà alla visita guidata, previa prenotazione. 
Appuntamento: al KM 27 della via Portuense, sotto il viadotto di via dell’aeroporto di Fiumicino, angolo Via Montgolfier
Durata: 2 ore circa
Informazioni: 3383435907, 3428847988, 3315632913, 3494687967 (la segreteria è aperta dalle 10.00 alle 19.00).
Per prenotare la visita scrivere a romaelazioxte@gmail.com



Le Terme di Caracalla: mens sana in corpore sano
Gli antichi romani amavano concludere le loro giornate andando alle terme, per lavarsi, rilassarsi, fare attività sportive, utilizzare una libreria ma anche e soprattutto per socializzare. Visitare le Terme di Caracalla, ci fa comprendere come dovevano essere i complessi termali di epoca imperiale. Nella loro struttura, rimasta libera da edifici moderni, anche se spogliata della decorazione originaria, è ancora percettibile l’atmosfera di lusso che caratterizzava le grandi sale dagli alti soffitti. Costruite tra il 212 e il 217 d.C., per la loro realizzazione fu creato un ramo speciale dell’ acquedotto dell’Acqua Marcia, “l’Acqua Antoniana”, che oltrepassava la Via Appia sull’Arco di Druso. Il recinto esterno fu invece opera  degli ultimi due imperatori della dinastia dei Severi, Eliogabalo e Alessandro Severo. Vari lavori di restauro furono realizzati da Aureliano, Diocleziano e Teodorico. Le terme cessarono di funzionare nel 537 d.C. in seguito al taglio degli acquedotti ad opera di Vitige, re dei Goti.
Appuntamento: Via delle Terme di Caracalla, presso cancello d’entrata
Durata: 2 ore circa
Informazioni: 3383435907, 3428847988, 3315632913, 3494687967 (la segreteria è aperta dalle 10.00 alle 19.00).
Per prenotare la visita scrivere a romaelazioxte@gmail.com



Villa Adriana al tramonto
La villa realizzata dall'imperatore Adriano fra il 118 e il 138 dC, può essere considerata l'interpretazione visibile della sua complessa personalità. Paradossalmente, la maestosità dei resti archeologici della villa, contrastano con il silenzio quasi totale delle fonti storico-letterarie legate alla sua costruzione. Tradizioni e leggende tramandate nei secoli, spiegano come Adriano, uomo colto, curioso, ed infaticabile viaggiatore, s'interessò a tutti gli aspetti del conoscibile, compresi quelli più misterici, tanto da far eseguire nella villa copie in scala ridotta dei luoghi legati ai culti esoterici a cui si era fatto iniziare. Sappiamo infatti che l'imperatore, appassionato d'architettura, intervenne personalmente nella progettazione e realizzazione della villa. La nostra visita tenterà di mettere in evidenza anche l'aspetto misterico della villa, narrando leggende e aneddoti legati alla figura di Adriano.
Appuntamento: via di Villa Adriana, Largo Marguerite Yourcener 1, Tivoli 00019, presso la biglietteria.
Durata: 2 ore circa
Informazioni: 3383435907, 3428847988, 3315632913, 3494687967 (la segreteria è aperta dalle 10.00 alle 19.00).
Per prenotare la visita scrivere a romaelazioxte@gmail.com



Castel St Angelo nei colori del tramonto
Il Mausoleo dell’Imperatore Adriano fu trasformato in “Castellum” nel 403 dC dall’imperatore Onorio che lo fece includere nel giro di mura Aureliane. Da questo momento in poi Castel S. Angelo lega le sue sorti a quelle dei pontefici, che lo adattano a residenza in cui rifugiarsi nei momenti di pericolo. Grazie alla sua struttura solida e fortificata ed alla sua fama di imprendibilità il Castello venne anche usato come prigione. Numerosi personaggi di riguardo furono trattenuti qui: Benvenuto Cellini, Beatrice Cenci, Giordano Bruno, Marozia Teofilatto, Giuseppe Balsamo (Conte di Cagliostro), solo per citare i più famosi. Le prigioni costituiscono inoltre lo scenario del terzo atto della Tosca di Puccini.
La nostra visita tenterà di mettere in evidenza non solo l’aspetto storico-artistico del castello, ma anche quello misterico, narrando leggende, miti e aneddoti legati a questo monumento collocato fuori dal tempo.
Appuntamento: Lungotevere di Castello, 50. Davanti all’entrata del Castello.
Durata: 2 ore circa
Informazioni: 3383435907, 3428847988, 3315632913, 3494687967 (la segreteria è aperta dalle 10.00 alle 19.00).
Per prenotare la visita scrivere a romaelazioxte@gmail.com




Roma città d’acqua e pietra 
“Visita guidata delle piazze e fontane più scenografiche di Roma” 
Un ricco itinerario passeggiando fra le vie e le piazze più affascinanti della Roma rinascimentale e barocca. Un museo all’aperto che il mondo ci invidia, da sempre luogo d’incontro per romani e forestieri. Partendo da Piazza di Spagna raggiungeremo Piazza Navona attraversando luoghi celebri come Fontana di Trevi, piazza Colonna o il Pantheon ma anche angoli più appartati e suggestivi come piazza S Ignazio o piazza S Eustachio. Un percorso classico che non ci si stanca mai di ammirare.d
Appuntamento: P.za di Spagna, presso l’entrata del Museo Keats-Shelley

Contributo associativo: €8 adulti; €4 (13-17); €2 (6-12); gratis (0-5)
Durata: 2 ore circa
Informazioni: 3383435907, 3428847988, 3315632913, 3494687967 (la segreteria è aperta dalle 10.00 alle 19.00).
Per prenotare la visita scrivere a romaelazioxte@gmail.com



I Papi che cambiarono il volto di Roma: storia e segreti
Lo sviluppo urbano di Roma a partire dal medioevo si lega al potere emblematico del papato nel suo doppio volto, spirituale e temporale. Dopo la cattività Avignonese, e l’affermarsi dell’Umanesimo, teso a studiare la storia dell’uomo attraverso la riscoperta del mondo classico, i papi favorirono la diffusione delle lettere e delle arti, rendendo la città più bella e più vivibile, costruendo nuove chiese e palazzi, restaurando ponti ed acquedotti e aprendo nuove arterie viarie. Ma le nuove idee, finirono ben presto per mettere in crisi le nozioni di peccato e ascetismo, così importanti nella spiritualità cristiana. Avvenimenti politici, aneddoti, curiosità e  segreti inconfessati, sveleranno l’aspetto umano del “vicario di Cristo”, attraverso un susseguirsi di ritratti, quelli di Sisto IV, Alessandro VI, Giulio II, Paolo III, Paolo V ed Innocenzo X. Vedremo come un concilio, un conclave o un giubileo possono aiutare a capire il vero volto di un pontefice, permettendo di cogliere le infinite sfaccettature di una sovranità nei suoi contrastanti momenti di santità e immoralità tipicamente “umana”.
Itineario: da Ponte Sisto a S Giovanni dei Fiorentini, passando per Piazza Farnese, Via di Monserrato e Via Giulia.
Appuntamento: Ponte Sisto, lato p.za Trilussa.
Durata: 2 ore circa
Informazioni: 3383435907, 3428847988, 3315632913, 3494687967 (la segreteria è aperta dalle 10.00 alle 19.00).
Per prenotare la visita scrivere a romaelazioxte@gmail.com



L’Esquilino e l’alchimia della Porta Magica
Il colle Esquilino, il più esteso di Roma, conserva dei gioielli d’arte e d’archeologia spesso dimenticati. La nostra esplorazione partirà dall’obelisco di Piazza dell’Esquilino per concludersi presso l’Auditorium di Mecenate riportato alla luce nel 1874, durante i lavori di sbancamento del nascente quartiere Albertino. Lungo il nostro percorso ci soffermeremo ad ammirare la basilica di S Maria Maggiore, costruita secondo la tradizione, nel luogo dove sarebbe avvenuta la miracolosa nevicata del 5 agosto 358. Proseguiremo in direzione della casa del Bernini, per poi seguire l’antico percorso delle Mura Serviane. Superato l’arco di Gallieno giungeremo presso la misteriosa Porta Magica, nascosta tra le maestose rovine dei cosiddetti “Trofei di Mario” e il verde scomposto di Piazza Vittorio. Qui tenteremo di decifrare il simbolismo rosacrociano legato alla sperimentazione alchemica del marchese di Palombara. La nostra visita intende mettere in luce la bellezza di questo colle troppo spesso lasciato fuori dai percorsi turistici a causa dell’attuale degrado urbano, che tuttavia non riesce a scalfire il fascino suggestivo dei suoi monumenti.
Itinerario: Da P.za dell'Esquilino a L.go Leopardi attraversando piazze e strettoie tipiche del rione.
Appuntamento: Piazza dell’Esquilino, presso l’obelisco
Durata: 2 ore circa
Informazioni: 3383435907, 3428847988, 3315632913, 3494687967 (la segreteria è aperta dalle 10.00 alle 19.00).
Per prenotare la visita scrivere a romaelazioxte@gmail.com



Villa Borghese 
La tenuta di Villa Borghese sorta a partire dal 1580 sulle rovine degli horti di Lucullo (IaC), come “villa delle delizie” per volere del cardinale Scipione Borghese. Un cuore verde (questa è la sua forma) articolato su due aree divise dalle Mura Aureliane, arricchito da palazzi e casini nobili, fontane monumentali e laghetti. Continuamente in evoluzione dal 1600 ad oggi comprende sistemazioni di verde di diverso tipo dal bosco al giardino all’italiana alle ampie aree di stile inglese, che accolgono numerosi alberi monumentali e alcuni rari esemplari considerati in via di estinzione. Acquistata dallo Stato Italiano nel 1901 per essere aperta al pubblico, fu salvata dalla lottizzazione che distrusse le vicine Villa Boncompagni Ludovisi e Villa Peretti Montalto. Questa visita ci offre l’occasione di guardare con occhi diversi un luogo a noi familiare dove arte e natura hanno incrociato la storia più di una volta, svelando aneddoti e segreti legati ai suoi viali e viottoli.
*La visita è adatta anche a famiglie con bambini
Appuntamento: Piazzale Flaminio, presso i Propilei Neoclassici posti all'entrata del viale del Muro Torto.
Durata: 2 ore circa
Informazioni: 3383435907, 3428847988, 3315632913, 3494687967 (la segreteria è aperta dalle 10.00 alle 19.00).
Per prenotare la visita scrivere a romaelazioxte@gmail.com




Passeggiando con gli Imperatori al crepuscolo
*passeggiata archeologica dal Campidoglio al Colosseo attraversando i Fori Imperiali

Questa passeggiata pre-serale ci condurrà nel cuore della vita politica, 
religiosa e commerciale dell’antica Roma. Il nostro percorso inizierà dalla terrazza belvedere del Campidoglio, da dove, con un colpo d’occhio avremo una visione completa sui Fori, la valle del Colosseo e le maestose dimore imperiali del Palatino. Scenderemo quindi lungo i Fori Imperiali per ammirare templi, basiliche, colonne e archi trionfali, testimonianze tangibili del potere e della propaganda imperiale. Evocheremo gesta eroiche e celebri leggende legate alla tradizione di Roma e dei suoi imperatori fra i quali ricordiamo Ottaviano, Tito, Nerva, Traiano, Costantino e Massenzio. Concluderemo questa suggestiva passeggiata a cospetto dell’Anfiteatro Flavio, monumento simbolo della Valle del Colosseo. 
Durata: circa 2 ore
Appuntamento: P.za del Campidoglio davanti alla fontana della Minerva e alla scalea del Palazzo Senatorio

Durata: 2 ore circa
Informazioni: 3383435907, 3428847988, 3315632913, 3494687967 (la segreteria è aperta dalle 10.00 alle 19.00).
Per prenotare la visita scrivere a romaelazioxte@gmail.com



Nessun commento:

Posta un commento

Non è permesso fare pubblicità sul nostro sito
Non è permesso cercare e offrire prestiti
Non è permesso lasciare commenti offensivi

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.